Poesia?

Tumore che avanza e mangia le vene rendendole lacci da scarpe. Mal di testa al prozac e chiome di cavalli impolverati nella foresta pluviale che barriscono nel sentire il rumore del sole. Miriadi di formiche nell’anima, costruttrici, distruttrici, statiche, che mangiano briciole di ricordi. Il ventre materno anoressico di pudore. Orgasmi da cinema ripetuti all’infinito. […]

A Beatrice

«Digita ancora un carattere….ti prego». Non lasciarmi nel buio di uno schermo fermo. Emoticon in progress e rumori di gente che ride. E questa tastiera è l’unico pianoforte su cui posso suonare le mie emozioni, perché dopo, oltre il mare, forse, c’è solo una pozzanghera di baci. Siamo a marzo e fa freddo. Singolare non […]