Anteprima Umorale – Poltergeist: Una storia vintage

E’ complicato. Non il film, che viaggia sulla classica trama della casa invasa dai Poltergeist, come il titolo lascia presumere senza mezzi termini. E’ complicato spiegare il perché questo remake mi sia piaciuto.

All’uscita dalla sala ero divertito, forse anche entusiasta, per un film che agli amanti dell’horror potrebbe far provare noia, pena o, nel peggiore dei casi, ribrezzo.

Ma cominciamo dal principio: già dal titolo capiamo che la storia verterà su di una casa infestata dai temibili spiriti che si manifestano tramite l’elettricità quindi, se entrerete in sala con l’aspettativa di un film in grado di spaventarvi in modo nuovo, resterete delusi (è un remake, non una copia carbone dell’originale) e inoltre c’è da ricordare che gli horror invecchiano velocemente e che vedere oggi alcuni classici come Psyco o il primo Poltergeist fa più sorridere che provare un vero e proprio spavento.

Bisogna anche tenere presente che questo Poltergeist è diretto da Gil Kenan regista di Ember – La Città di luce e Monster House, due film dalle ambientazioni tetre ma tutt’altro che tetri nello stile.
Dulcis in fundo: è un film prodotto anche da Sam Raimi, e non è il caso di aggiungere altro.

Allora perché ti è piaciuto, direte voi?

Perché ho apprezzato la scelta registica sposata a quella di sceneggiatura che iniza con inquadrature strette che fanno sussultare lo spettatore evocando l’invisibile e utilizzando mezzi poveri come palle che rotolano da ambienti vuoti, oggetti che cadono all’improvviso e si spostano quando non sono in campo, fino ad arrivare a inquadrature larghe, effetti speciali a tutto schermo, mondi paralleli e vento e scariche elettriche e vermi e fango e fuoco.

Un film costellato dalla classicità dei personaggi, delle battute e dell’ambientazione, unito alla computer grafica moderna che fa fare un salto nel passato usando le tecnologie del presente: è questa commistione di vintage e moderno che mi ha fatto piacere Poltergeist.

Beware under-trenta, non è un film per giovani.